Progetti di solidarietà


olimpiadi-del-cuore

Olimpiadi del Cuore

paolo-brosio-olimpiadiA Rimini, in occasione della “XXXII Convocazione Nazionale dei Gruppi di preghiera di Rinnovamento nello Spirito Santo”, i responsabili della Green Center che a quella data, da oltre dieci anni, ricoprivano il ruolo di consulenti per le attività convegnistiche di RnS, incontrano Paolo Brosio.

La conoscenza, oltre che del “personaggio” ai tanti noto, dell’uomo. La testimonianza di Paolo che in quella sede, mettendo a nudo se stesso, con grande trasporto d’animo riuscì a donare a quella folta platea di Cristiani che intervenuti da ogni parte d’Italia trovarono stimoli a pregare anche per lui.

paolo-brosio-olimpiadi-1Al rientro dell’incontro, davanti ad un pasto frugale, Paolo ci parlò di “Olimpiade del Cuore”, della cui ONLUS è il fondatore, e degli obiettivi di solidarietà. Ci parlò del progetto, di questo bisogno di tornare a Medjugorje portando con se quanti più pellegrini possibile a pregare davanti alla statua della Gospa. Ci parlò, in particolare, di Medjugorje. Di una realtà che credevamo di conoscere già e che, invece, attraverso lui, capivamo di non aver mai ben conosciuto.

La condivisione fu pronta e spontanea. La partecipazione alla realizzazione di pellegrinaggi a Medjugorje in un insieme di Fede e Carità Cristina ci coinvolse al punto che, per questi, rinunciammo a utili di aziendali e, talvolta, ad una parte cospicua di costi di produzione.

brosio_orfanatrofio_cantiere_topDa allora importanti obiettivi sono stati raggiunti ed altri ancora si perseguono. Tra questi il progetto “Nonni e Nipoti” di Suor Kornelia già ultimato e il progetto borse di studio per “Studenti bravi ma poveri” iniziato da Padre Slavko Barbaric e proseguito ora dai frati francescani di Mostar guidati per questa iniziativa da Fra Svetozan e Fra Milenko Steko.

La lunga e consolidata collaborazione ha ormai cementato l’amicizia e la stima tra i responsabili e gli stessi collaboratori delle due realtà  “Olimpiade del Cuore” e “Green Center”.

A Paolo Brosio che ce ne ha dato possibilità e ai tanti che hanno partecipato e ancora oggi partecipano a questi pellegrinaggi di solidarietà un grazie di cuore e l’augurio che, anche, attraverso questi sia giunta e giunga piena loro la risposta alle attese.

W la Gospa